giovedì 22 luglio 2010

10.7.2010 - VIA DEI LAGHETTI AL MONTE PRENA (MT.2.561) PASSANDO PER LA CIMA DEL MONTE VETICOSO(MT.2.044)





BELLISSIMO ANELLO CHE UNISCE IL PIACERE DELLA SALITA DI UN 2000, IL MONTE VETICOSO DI MT.2.044, COMPLETAMENTE SU ERBA E CON MODESTO DISLIVELLO CIRCA 3OO MT, CON UNA SIMPATICA E DIVERTENTE ARRAMPICATA PER RAGGIUNGERE LA CIMA DEL MONTE PRENA PER LA CLASSICA VIA DEI LAGHETTI CHE PRESENTA DIVERSI PASSAGGI E TRATTI DI 2° E 3° GRADO SU ROCCIA.ERANO ORMAI DECENNI CHE NON PERCORREVO LA PREDETTA VIA E, CON L'OCCASIONE, PER CURARE LA CRISI D'ASTINENZA DEL NOTO CACCIATORE DEI 2000, HO ABBINATO LA SALITA DEL MONTE VETICOSO CHE, COME RECITA UN NOTO DETTO DEL SOTTOSCRITTO, E' STATO PER MOLTO TEMPO "A TORTO TRASCURATO" PERCHE'LA SUA ASCENSIONE E' MOLTO PIACEVOLE E, SOPRATUTTO, DALLA CIMA SI VEDONO DEI PARTICOLARI SCORCI PANORAMICI SUI VERSANTI SUD DEI MONTI PRENA E CAMICIA.DOPO AVER FATTO UN AVVICINAMENTO DA "CAMEL TROPHI" CON LA FIAT 16 DEL CAVALIER SILVIO LUNGO LA STRADA STERRATA, ORMAI AL LIMITE DELLA PRATICABILITA', CHE CONDUCE ALLA VECCHIA MINIERA DI BAUXITE, ABBIAMO PARCHEGGIATO L'AUTO ALL'IMBOCCO DEL SENTIERO DELLA VIA NORMALE AL MONTE PRENA.PER RAGGIUNGERE LA CIMA DEL MONTE VETICOSO BISOGNA SCENDERE SUL LETTO DEL FIUME DI GHIAIA (LA FORNACA) ED ATTRAVERSARLO FINO AD IMBOCCARE UN SENTIERO, BEN VISIBILE DALLA MACCHINA, CHE SI SEGUE FINO A QUANDO SI PERDE SU PENDII ERBOSI E, POI, PER VIA INTUITIVA SI RAGGIUNGE LA CIMA DEL MONTE VETICOSO MT.2.O44 EVIDENZIATO DA UN GROSSO OMETTO DI PIETRA.DALLA CIMA, SEGUENDO SEMPRE LA CRESTA, SI SCENDE ALLA SELLA DALLA QUALE PARTE LA VIA BRANCADORO E, SCENDENDO ANCORA VERSO OVEST, LUNGO UNA EVIDENTE TRACCIA DI SENTIERO CON QUALCHE SEGNALE ROSSO-GIALLO, SI VA AD INTERCETTARE LA PISTA SITUATA SUL LETTO DEL FIUME DI GHIAIA (LA CANALA)DOVE C'E' IL SENTIERO CHE CONDUCE ALL'ATTACCO DELLA VIA DEI LAGHETTI.INUTILE DESCRIVERE LA VIA DEI LAGHETTI PERCHE' E' TALMENTE SEGNATA ED EVIDENTE CHE E' IMPOSSIBILE PERDERSI.L'UNICA RACCOMANDAZIONE CHE MI SENTO DI FARE E' QUELLA DI PERCORRERE LA VIA IN CONDIZIONI DI TEMPO SICURO PERCHE' UN EVENTUALE TEMPORALE POTREBBE CREARE NON POCHI PROBLEMI SIA ALLA PROGRESSIONE CHE ALL'INCOLUMITA' PERSONALE. SULLA CIMA DEL MONTE PRENA ABBIAMO FATTO UN PIACEVOLE INCONTRO CON UN GRUPPO DI UNA TRENTINA DI ESCURSIONISTI DELL'ASSOCIAZIONE "CENTOMILAPASSI" CHE STAVA PERCORRENDO IL "SENTIERO DEL CENTENARIO" E CON LO STESSO ABBIAMO PERCORSO, PER LA DISCESA,IL TRATTO DELLA VIA NORMALE FINO A VADO FERRUCCIO DA DOVE NOI ABBIAMO PROSEGUITO FINO ALLA MACCHINA E LORO VERSO IL CAMICIA.IL PONTIFEX, IL CAVALIER SILVIO, IL CAVALIER POLO E ROBERTO "IL SEGRETARIO" I GITANTI.

1 commento:

Fausto2000 ha detto...

TRADITORI !!!!

La Luna è:

Archivio blog